Associazioni Comunicati Stampa Fidae

Incontro della Commissione parità con il Ministro Fedeli: un buon inizio che fa sperare

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO

La Commissione Parità, composta dai rappresentanti delle associazioni dei gestori, dei genitori e degli studenti delle scuole paritarie, ha incontrato ieri per la prima volta, presso la sede del Miur, il nuovo ministro all’istruzione Valeria Fedeli.

L’incontro, caratterizzato da un clima di grande cordialità, si colloca all’interno del lavoro della Commissione parità, nella quale le associazioni e i rappresentanti del Miur si confrontano periodicamente sui temi della parità scolastica.

Il Ministro, coadiuvato dal sottosegretario Gabriele Toccafondi, ha espresso parole di apprezzamento per la presenza delle scuole paritarie, che costituiscono “una delle due gambe del medesimo sistema nazionale di istruzione”. Ha sottolineato inoltre che la parola “paritarie” per lei significa pari valore tra tutte le scuole.

Il sottosegretario Toccafondi ha poi illustrato lo stato di attuazione delle disposizioni contenute nella legge di bilancio 2017 (revisione dell’accordo di partenariato con la Commissione Europea per l’accesso ai fondi PON a pieno titolo anche delle paritarie, assegnazione dei fondi per l’alternanza scuola lavoro anche alle paritarie, assegnazione di risorse aggiuntive per disabili e scuole dell’infanzia…).

Le associazioni hanno apprezzato la disponibilità al dialogo manifestata dal Ministro e hanno sottolineato il cambio di rotta registrato con la legge di bilancio 2017.
Hanno chiesto inoltre di bandire al più presto il TFA per tutte le classi di concorso al fine di garantire ai giovani laureati di poter conseguire l’abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria.

E’ stato anche segnalato che in alcune Regioni si sono accumulati gravi ritardi nella erogazione dei contributi e non risultano ancora assegnati i saldi dell’a.s. 2015/16.

Le scriventi associazioni si sono infine dichiarate disponibili a collaborare alla realizzazione dell’alleanza educativa proposta dal Ministro nelle sue linee programmatiche e rilanciata al termine dell’incontro.

Milano, 02 febbraio 2017

Scarica il documento in .pdf