Alta Formazione Fidae: Corso di Coordinatore Didattico 2023/2024


Il Coordinatore didattico: profilo funzionale e manageriale

Termine per le iscrizioni: 10 novembre 2023

Obiettivo

Sono note le difficoltà in cui versano le scuole paritarie a causa della mai raggiunta parità economica. Questa situazione tuttavia non può offuscare le prospettive “di sopravvivenza” se non di sviluppo delle scuole non statali e, in particolare, di quelle paritarie cattoliche e/o di ispirazione cristiana, il cui obiettivo va ben al di là del fornire un servizio di istruzione, mirando alla formazione integrale della persona.

Tale finalità, anche alla luce dell’insegnamento di tanti Fondatori di opere aventi come carisma l’Educazione, non può trovare un ostacolo nel mancato riconoscimento della parità economica da parte dello Stato. Come si è detto, il fine è superiore!

L’iniziativa della FIDAE si inserisce in questo scenario, ovverosia quello di attivare ogni sforzo per migliorare, in una prospettiva di consolidamento e sviluppo, il servizio offerto dalle scuole paritarie cattoliche.

Ferme restando le specificità di ciascun gestore, l’efficiente funzionamento dell’apparato amministrativo e didattico è condizione imprescindibile per offrire un buon servizio educativo agli studenti e alle famiglie e alla società nel suo complesso.

In questo quadro, il ruolo del coordinatore didattico è di evidente importanza. Pertanto, la FIDAE vuole promuovere l’aggiornamento, per chi già svolge tale funzione, e la formazione, per chi si prepara a svolgerlo, secondo una metodologia e contenuti che sono il frutto di un’esperienza più che cinquantennale nella rappresentanza delle scuole cattoliche in Italia. L’obiettivo è quello di mirare al rafforzamento e allo sviluppo di competenze della figura di Coordinatore didattico. Alla fine del percorso formativo una commissione verificherà e validerà i risultati finali; a cura di FIDAE, verrà certificato il livello delle competenze acquisite.

Linee di intervento

Per raggiungere tale obiettivo, si è ipotizzato di agire a più livelli:

  • progettare e attuare un percorso di formazione per coloro che aspirano al ruolo di coordinatore o che già lo ricoprono e intendono perfezionare il profilo professionale. Il percorso formativo, pubblicato sul sito FIDAE, è stato il frutto di un confronto con gli operatori sul campo ed esperti esterni, anche attraverso l’organizzazione di seminari di riflessione sull’argomento aperto alle parti sociali e ad attori istituzionali. I percorsi sono progettati (tempistica, modalità attuative, etc.) per poter essere sovvenzionati anche attraverso i voucher Fonder per coprire il costo di partecipazione;
  • massimizzare gli esiti per i partecipanti, prevedendo il rilascio di un’attestazione FIDAE di validazione delle competenze acquisite secondo gli standard nazionali;
  • garantire la trasparenza e “portabilità” delle competenze validate all’interno di un sistema integrato di attori socioeducativi (reti scolastiche, associazioni, parti sociali, imprese, ecc.) in grado di riconoscerne la valenza e l’utilità. In altri termini, favorire una concreta spendibilità delle competenze acquisite nel sistema educativo ed economico di riferimento;
  • riconoscimento di crediti formativi nell’ambito di percorsi universitari per ottenere un titolo formale;
  • istituire un albo dei coordinatori didattici qualificati secondo lo standard FIDAE e alimentarlo man mano che giungono a conclusione i percorsi formativi attivati. Tale albo è a disposizione delle scuole associate FIDAE e a cui possono attingere per le proprie necessità.

Programma e Calendario dettagliato del Corso

Scarica il calendario del corso

Il corso si articola in 3 aree didattiche per complessivi 7 moduli

AREA: MISSION E PROGETTO EDUCATIVO NELLE SCUOLE CATTOLICHE

MODULO 1: Fondamenti della Mission e nuove strategie
MODULO 2: Modelli di scuola e Progetto educativo
MODULO 3: Il lavoro di rete e i partenariati territoriali

AREA: LA GESTIONE DELL’AMMINISTRAZIONE, DEL PERSONALE, DELLA DIDATTICA

MODULO 4: Gestione Amministrativa e Didattica
MODULO 5: La gestione delle risorse umane

AREA: PROFILI, COMPETENZE, RESPONSABILITÀ 

MODULO 6: Nuovi profili, competenze e responsabilità degli staff direzionali
MODULO 7: La relazione educativa e umana nella scuola

Durata

Il corso impegna complessivamente n. 150 ORE, di cui:

  • n. 135 ore di aula
  • n. 15 di Project work.

Quando e dove si svolgerà la formazione
La formazione si svolgerà parte in virtuale (cfr. calendario del corso). La parte finale del corso si svolgerà durante il Campus estivo FIDAE 2024 (22 – 27 luglio, residenziale).
La residenzialità al Campus non rientra nella quota d’iscrizione, ma può rientrare nel voucher Fonder. Per l’attivazione del corso è necessario raggiungere almeno 10 iscritti.

Attestazione degli apprendimenti acquisiti
Alla fine del percorso formativo sarà rilasciata un’attestazione di validazione delle competenze acquisite secondo gli standard nazionali. La validazione e il rilascio della dichiarazione di competenze da parte della FIDAE permetteranno il riconoscimento di crediti formativi universitari.

Docenza
La docenza è affidata a docenti universitari, ad esperti e dirigenti scolastici.

Quale è il costo di partecipazione alle iniziative formative
Il costo complessivo è di euro 1.600,00 a partecipante. La metà del costo è da versare al momento dell’inizio del corso e l’altra metà nell’anno 2024.

Termine per le iscrizioni: 10 novembre 2023


 CARICA DOCUMENTAZIONE


La partecipazione ai corsi Fidae è finanziabile attraverso i Voucher Fonder Avviso 1/2023.

IMPORTANTE:

  • Ai fini della presentazione della domanda entro le date specificate, occorre tenere presente che per avere il via libera dei sindacati (All. 2), possono essere necessari fino a 10gg lavorativi, conteggiati dal giorno seguente all’invio della richiesta di condivisione alle OO.SS. (vedi avviso 1/2023 paragrafo 7).
  • FondER riconosce il pagamento dei percorsi formativi effettuato prima della presentazione della richiesta di voucher a Fonder, anche in presenza di una ricevuta dell’ente erogatore della formazione non riportante i codici dei voucher finanziati. L’Avviso 1/2023, in proposito, specifica: “Nel caso la notula/fattura non riporti i codici dei voucher finanziati, essa va accompagnata con una dichiarazione dell’Ente beneficiario in cui sono indicati i codici voucher a cui è riferita; […]”.

Modulistica per la richiesta di voucher a Fonder

Il corso può essere interamente finanziato tramite FondER o altro fondo interprofessionale. Lo strumento di finanziamento consigliato è quello del voucher che, nel caso di Fonder, permette di effettuare richieste di finanziamento anche di parti del percorso formativo.

La partecipazione al corso è finanziabile anche attraverso i Voucher Fonder (www.fonder.it – Avviso 1/2023). Considerata la durata del corso e ai fini della copertura dell’intero costo, qui è possibile presentare una prima richiesta di finanziamento entro il 31/12/2023 (attenzione però alla disponibilità di budget nell’Avviso FondER), e una seconda richiesta sarà possibile presentarla nell’annualità 2024, secondo i tempi del nuovo avviso Voucher FondER.
È possibile utilizzare anche altri fondi professionali.

Qui di seguito in breve i passaggi da seguire per la richiesta di finanziamento da presentare a FondER; consigliamo vivamente un’attenta lettura dell’avviso 1/2023, che tratta esaustivamente l’argomento.


Prima fase: richiesta del voucher per “formazione erogata al di fuori dell’azienda”

La presentazione della richiesta voucher deve obbligatoriamente avvenire dalla piattaforma voucherweb di FondER, attraverso la compilazione del formulario di richiesta del voucher. Di seguito alcune indicazioni utili in fase di compilazione:

  1. Calendario per richiesta voucher [Scarica]
  2. Codice Fiscale e Partita IVA Fidae: CF: 80192990580 – P.IVA: 02132691003
  3. Informazioni per la compilazione del Formulario online. [Scarica]

Una volta compilato, sarà necessario allegare i seguenti documenti:

  1. domanda di finanziamento di richiesta voucher, compilata, timbrata e firmata dal legale rappresentante dell’Ente beneficiario e da ciascun lavoratore destinatario dei voucher (All. 1); [Scarica]
  2. accordo tra le Parti Sociali (All. 2), (cfr. parag. 7 dell’avviso); [Scarica]
    IMPORTANTE: i sindacati possono dare consenso esplicito all’erogazione del finanziamento oppure si dovranno attendere 10gg lavorativi a partire dal giorno seguente a quello di invio della richiesta via fax o PEC, secondo la normativa del “silenzio assenso”;
  3. documento comprovante che l’Ente erogatore è accreditato al MIUR come ente formatore. [Scarica]

Seconda fase: rendicontazione

Entro 60 giorni dalla fine del corso è necessario presentare la rendicontazione economica dei fondi erogati, sempre tramite piattaforma voucherweb, caricando i giustificativi di spesa (costo del corso, soggiorno e viaggio) e la seguente modulistica allegata:

  1. Attestazione status lavoratori religiosi – (laddove presenti) [Scarica].

CARICA DOCUMENTAZIONE