[EMILIA ROMAGNA] Assegnazione fondi per contrastare il fenomeno del cyberbullismo-Legge n. 234/21

Ente finanziatore: Ministero dell’istruzione e del merito
Area Geografica: Regione Emilia Romagna
Scadenza: 22 marzo 2024
Spese finanziate: Vedi “Tipologia di Azioni finanziabili”
Settore (profit / no profit / PMI / Cooperative / Associazioni / Scuole / Istituzioni Formative): istituzioni scolastiche primarie e secondarie di I e II grado, statali e paritarie, Dell’Emilia-Romagna
Dotazione finanziaria (importo del bando): 133.689,04 €
Max importo per progetto: 15.000,00 €


Descrizione del bando

Il presente avviso promuove la realizzazione di “azioni volte a contrastare il fenomeno del

cyberbullismo e sensibilizzare all’uso consapevole della rete internet, educando le studentesse e gli studenti alla consapevolezza, trasversale alle diverse discipline curricolari, dei diritti e dei doveri connessi all’utilizzo delle tecnologie digitali” nelle scuole dell’Emilia-Romagna.

Soggetti beneficiari

La procedura è rivolta all’individuazione delle scuole beneficiarie a seguito di presentazione di progetti proposti, prioritariamente in rete, da istituzioni scolastiche primarie e secondarie di I e II grado, statali e paritarie, dell’Emilia-Romagna.

Tipologia di azioni finanziabili

Le Istituzioni scolastiche interessate a realizzare percorsi per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo, possono presentare le candidature prioritariamente attraverso la costituzione di Reti di scuole e/o enti del territorio, per realizzare, come indicato all’Art. 3 del Decreto AOODPIT del 12 febbraio 2024, n. 256:

  • “di aspetti legati allo sviluppo di servizi dal contenuto innovativo e legati ad azioni di educazione ai media, al fine di garantire a studentesse e studenti la sicurezza nell’ambiente on line;
  • delle azioni del progetto Safer Internet Centre – Generazioni Connesse;
  • della partecipazione alla Formazione e al monitoraggio legati al Progetto ELISA (Formazione in e-learning degli Insegnanti sulle Strategie Antibullismo) con l’obiettivo
  • di dotare le scuole e gli insegnanti di strumenti per intervenire efficacemente sul tema del bullismo e del cyberbullismo;
  • di azioni che mettano in rete istituzioni scolastiche, anche geograficamente distanti con metodologie innovative, lavori di gruppo, coaching e mentoring;
  • dell’esigenza di prevenzione e sviluppo azioni di peer&media education, in grado di stimolare la riflessione di studentesse e studenti, al fine di rendere i propri pari più consapevoli circa i significati delle proprie scelte;
  • di azioni trasversali, a titolo di esempio, le Pause di benessere quali dispositivi di educazione all’uso consapevole dei media e quale strategia che promuova un uso sostenibile ed equo degli strumenti digitali, per combattere la sedentarietà e educare ad alternare comportamenti statici a quelli dinamici”.

I progetti potranno essere destinati alla realizzazione di attività rivolte a studenti, docenti e Genitori.

Le attività dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2024


Maggiori informazioni