Comunicati Stampa Io Posso

Firmata a Roma la convenzione Fidae – Design For Change

“Per un futuro sostenibile, dobbiamo investire nei nostri figli oggi!”

L’ideatrice della metodologia Design for Change, Kiran Bir Sethi, firma a Roma la convenzione con la Fidae

Roma, 2 maggio 2019 – Per cambiare il mondo, servono le idee dei bambini. Con questo spirito, la Federazione istituti di attività educative (Fidae) si sta preparando al grande summit previsto dal 26 novembre al 1° dicembre a Roma, dedicato al progetto Io posso!, un’iniziativa internazionale sulla ricerca di soluzioni sostenibili per il Pianeta pensate dai giovani.

In quella occasione, oltre cinquemila bambini e ragazzi, che nel mondo partecipano al progetto, si ritroveranno in Italia e avranno l’opportunità di trascorrere anche una giornata con papa Francesco.

Io posso! si ispira alla enciclica ‘ Laudato si’ ’, agli obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, e si basa su una metodologia, nata in India, chiamata Design for change. L’ideatrice del metodo, Kiran Bir Sethi, ha incontrato in questi giorni a Roma il Comitato italiano Io Posso! (Associazione Italiana Maestri Cattolici – CIOFS Figlie Maria Ausiliatrice – Intesa San Paolo Formazione – Istituto Credito Sportivo – Movimento Studenti Cattolici Fidae – Opera Romana Pellegrinaggi) coordinato dalla  Fidae.

«Abbiamo firmato un accordo di partnership per la progettazione del cambiamento  – spiega Virginia Kaladich, presidente della Fidae – fra la Federazione e il movimento globale Design for change portato avanti da Kiran Bir Sethi. Grazie a questo accordo, la Fidae si pone come organismo primario in Italia per l’applicazione della metodologia che ha l’obiettivo di creare percorsi che vanno al di là dei banchi di scuola, perché sfruttano la collaborazione e la creatività di ciascuno di loro».

Per l’ideatrice, Kiran Bir Sethi, l’evento atteso a Roma per fine novembre sarà un’occasione importante per diffondere un messaggio. «Se vogliamo – ha detto – un futuro sostenibile dobbiamo investire nei nostri figli oggi!». La corsa verso l’incontro internazionale è già cominciata: «Il team di Design for Change Global sta promuovendo il summit attraverso i social media, così come ciascuno dei nostri 65 Paesi partner. Nei prossimi mesi avvieremo anche un piano di trasmissione attraverso tutti i canali media».

Ufficio stampa FIDAE

M.Elisabetta Gramolini

ufficiostampa@fidae

cell. 3404959851