PON Scuola – Archivi

Proroga termini – Apprendimento e Socialità

Con nota del 7 settembre il Ministero dell’istruzione ha prorogato i termini per l’invio dei documenti (convenzione e fideiussione) per attivare i progetti finanziati da parte della scuole paritarie non commerciali nell’ambito dell’AVVISO PUBBLICO 27 APRILE 2021, PROT. N. 9707

Avviso Pubblico prot. N. 9707/2021 – Apprendimento e Socialità Scuole Paritarie non commerciali – Proroga dei termini per l’inoltro della Convenzione

In considerazione delle esigenze rappresentate dalle scuole paritarie, è prorogato al 26 luglio 2021 il termine entro il quale le istituzioni scolastiche dovranno inviare la Convenzione sottoscritta e la relativa fideiussione, nonché ogni ulteriore documentazione prevista dall’art. 9 dell’Avviso pubblico prot. n. 9707/2021.

PON scuola, avviso “Apprendimento e socialità” – Integrazione delle autorizzazioni

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato in data 6 luglio 2021 una integrazione delle autorizzazioni per le scuole paritarie, relativa all’avviso “Apprendimento e socialità”

Rilascio cauzioni/fidejussioni Associati FIDAE – Avviso Pon 2014/2020 – Avviso: “Apprendimento e Socialità”

Assistenza alle scuole per la presentazione dei progetti al Bando PON Scuola 2021

Informativa Avviso PON “Apprendimento e Socialità”

Questa informativa riguarda solo le scuole che hanno presentato i progetti sull’Avviso PON “Apprendimento e Socialità” e che abbiano ricevuto una email da noreply@istruzione.it

Avviso PON: Apprendimento e socialità – Scorrimento delle graduatorie definitive

Lo scorrimento delle graduatorie riguarda le seguenti regioni: Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Umbria, Veneto.

PON SCUOLA – AVVISO APPRENDIMENTO E SOCIALITÀ: pubblicate le graduatorie definitive e assegnati i finanziamenti

pubblicate le graduatorie definitive e assegnati i finanziamenti

Bando PON Scuola 2021 “Apprendimento e Socialità”: Pubblicate le graduatorie provvisorie

Assistenza alle scuole per la presentazione dei progetti al Bando PON Scuola 2021

Webinar (Lunedi 10 maggio ore 18:00) – PON SCUOLA, avviso “Apprendimento e socialità”, scadenza 21 maggio 2021: elaborazione del formulario di candidatura e presentazione

10 maggio 2021 ore 18.00

Relatori:
Virginia Kaladich,  Presidente nazionale Fidae
Giuseppe Maffeo, Sportello Pronto Fidae – SOS Scuola

Assistenza alle scuole per la presentazione dei progetti al Bando PON Scuola 2021

Assistenza alle scuole per la presentazione dei progetti al Bando PON Scuola 2021

Webinar – PON Scuola: Avviso pubblico – Percorsi educativi volti al potenziamento delle competenze e per l’aggregazione e la socializzazione delle studentesse e degli studenti nell’emergenza Covid-19 – Illustrazione e analisi del bando

il Ministero dell’Istruzione ha lanciato un Piano per l’estate da 510 milioni di euro per consentire a studentesse e studenti di recuperare socialità e rafforzare gli apprendimenti, usufruendo di laboratori per il potenziamento delle competenze (ad esempio Italiano, Matematica, Lingue), di attività educative incentrate su musica, arte, sport, digitale, percorsi sulla legalità e sulla sostenibilità, sulla tutela ambientale.

Il Piano è articolato in tre linee di finanziamento:

  1. L. 22 marzo 2021, n. 41 ( art. 31, comma 6), per un totale di 150 milioni di euro;
  2. Programma operativo nazionale (PON) “Per la scuola”, 2014-2020, per un totale di (circa) 320 milioni di euro;
  3. M. 2 marzo 2021, n. 48 (ex L. 440/1997), per un totale di 40 milioni di euro.

Purtroppo solo la n. 2), Programma operativo nazionale (PON) “Per la scuola” 2014-2020, è fruibile dalle scuole paritarie, che possono promuovere progetti di durata biennale. Le risorse disponibili, complessivamente 320 milioni, sono rese disponibili, per circa il 70% alle regioni cosiddette “in ritardo di sviluppo” (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), per circa il 10% alle regioni in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna) e per il rimanente 20% circa alle altre regioni (Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Umbria e Veneto).

I progetti finanziabili sono rivolti agli studenti e alle studentesse, attivando moduli formativi della durata di 30 ore, svolti in setting di aula flessibili e modulari oppure in contesti di tipo esperienziale o immersivo, anche all’aperto, nel rispetto delle norme sulle misure di sicurezza anti-Covid vigenti, favorendo la sinergia della scuola con le realtà istituzionali, culturali, sociali, economiche del territorio.

Il finanziamento max richiedibile è di 60.000,00€ per scuole (singolo cod. meccanografico) fino a 600 alunni e di max 100.000,00 € per scuole oltre i 600 alunni.

La scadenza per la presentazione dei progetti è il 21 maggio 2021, per interventi che potrebbero iniziare già da giugno 2021.

Per supportare le scuole a cogliere questa importante opportunità, la FIDAE ha organizzato il webinar gratuito e aperto a tutti:

PON SCUOLA: AVVISO PUBBLICO
Percorsi educativi volti al potenziamento delle competenze e per l’aggregazione e la socializzazione delle studentesse e degli studenti nell’emergenza Covid-19
ILLUSTRAZIONE E ANALISI DEL BANDO
VENERDÌ 30 APRILE 2021 – ore 18.00

Relatori:
Virginia Kaladich, 
Presidente nazionale Fidae – Intervento introduttivo 
Giuseppe Maffeo,
Sportello Pronto Fidae – SOS Scuola Illustrazione e analisi del Bando

AVVISO PON SCUOLA PER SCUOLE PARITARIE: Informazioni importanti

17 Novembre 2020
a seguire alcune importanti informazioni riguardanti gli avvisi del PON scuola che interessano le scuole paritarie.

1. AVVISO PUBBLICO PER IL SUPPORTO A STUDENTESSE E STUDENTI DELLE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO E DI SECONDO GRADO PER LIBRI DI TESTO E KIT SCOLASTICI
PROROGATI I TERMINI CARICAMENTO CONVENZIONE E FIDEJUSSIONE FIRMATE:
entro le ore 20.00 del prossimo 30 novembre.

Proroga dei termini per il caricamento dei documenti PON

28 ottobre 2020

L’Autorità di Gestione del PON ha appena firmato la proroga per il caricamento della convezione e della fidejussione su SIF 2020.
Il termine per il caricamento è stato spostato al 13 novembre 2020:

– Avviso 26502 del 06/08/2019 – Contrasto alla povertà educativa

– Avviso 19146 del 06/07/2020 – Supporti didattici

 

Lo Sportello Pronto FIDAE – S.O.S. è a disposizione per chiarimenti e supportoprontofidae@fidae.it .

Webinar PON – Ministero dell’Istruzione – Avviso prot. 19146 del 06/07/2020 – Supporti didattici per le scuole paritarie

Alle ore 16,00 di Lunedi 26 Ottobre 2020 sarà attivata una sessione live dal titolo: Gestione_Avviso pubblico Prot. 19146 del 06/07/2020_Supporti didattici – SCUOLE PARITARIE

Per partecipare sarà necessario effettuare una preiscrizione al seguente link —> ISCRIVITI, reperibile sul portale Indire  (http://pon20142020.indire.it/portale/)

Numero max iscritti: 1000

Sarà possibile iscriversi fino ad esaurimento posti e non oltre il 22/10/2020 (compreso)

Sarà necessario inserire nome – cognome – indirizzo mail (inserire un indirizzo valido al quale il sistema invierà la comunicazione dell’avvenuta iscrizione e la password per accedere al webinar) – codice meccanografico della scuola di appartenenza.

Durante la fase di iscrizione sarà possibile inviare delle domande ai relatori che saranno affrontate durante la sessione formativa.

Alla sessione parteciperanno relatori dell’Autorità di Gestione e saranno date risposte ai quesiti posti dalla FIDAE in merito all’Avviso in questione.

Si invita le scuole che hanno avuto progetti approvati a iscriversi e a partecipare.

Webinar: Avviso pubblico PON supporti didattici: adempimenti preliminari – PUBBLICATI I MATERIALI

la FIDAE organizza un webinar sul tema per informare e supportare le scuole che hanno partecipato al suddetto Avviso sugli adempimenti preliminari di attivazione dei progetti. 

Webinar – Avviso pubblico PON supporti didattici: adempimenti preliminari

Relatore: Giuseppe Maffeo – Sportello Pronto Fidae – SOS Scuola

LUNEDÌ 19 OTTOBRE, Ore 16.00

Scuole paritarie – PON: Avvio dei progetti

6 Ottobre 2020 L'Autorità di gestione del PON Scuola ha pubblicato le autorizzazioni per le scuole paritarie relativamente ai progetti presentati nell’ambito degli Avvisi a cui hanno partecipato. Le scuole dovranno sottoscrivere la Convenzione disponibile sulla piattaforma SIF2020 (Gestione finanziaria) e ricaricarla sulla stessa, con allegata la fideiussione richiesta. Dopodiché, è possibile avviare formalmente i [...]

Scuole paritarie – PON: Pubblicate le Disposizioni e il formulario per figure di progetto e operatori economici

18 settembre 2020 In attesa delle autorizzazioni per l’avvio dei progetti finanziati nell’ambito degli avvisi PON a cui le scuole hanno partecipato per la prima volta: Avviso pubblico per la realizzazione di progetti volti al contrasto del rischio di fallimento formativo precoce e di povertà educativa, nonché per la prevenzione delle situazioni di fragilità nei [...]

PON Scuola: pubblicate le graduatorie dei due avvisi aperti alle scuole paritarie

Avviso pubblico PON: webinar su come elaborare e presentare un progetto e informativa FIDAE sugli adempimenti preliminari

Relatore: Giuseppe Maffeo – Sportello Pronto Fidae – SOS Scuola

MERCOLEDÌ 15 luglio, Ore 15,00

Sportello “Pronto FIDAE – S.O.S. Scuola”: attività di assistenza alle scuole sul PON

Sono numerose le scuole che la Fidae sta seguendo per la progettazione e presentazione di progetti da ammettere al finanziamento dell’Avviso “Contrasto alla povertà educativa” emanato dal MIUR nell’ambito del PON Scuola 2014-2020. Alcune di queste scuole hanno già inoltrato con successo la candidatura e attendono la seconda fase, che si aprirà il 22 ottobre, per trasmettere la richiesta di finanziamento al MIUR. Dopodiché, si resterà in attesa dell’uscita delle graduatorie.

Dal 2017 la Fidae ha promosso l’accesso delle proprie scuole al Piano Operativo Nazionale (PON), che per le statali rappresenta da anni uno strumento di finanziamento delle proprie attività.

Dal 2017 la Fidae ha organizzato corsi di formazione per coordinatori, insegnanti e personale amministrativo delle scuole associate, preparando il terreno perché le scuole non arrivassero impreparate al primo bando PON, pubblicato nel settembre del 2019.

Si sono svolte 18 sessioni di formazione, toccando 15 regioni italiane, suddivise su tre cicli tematici:

  • “Prepariamoci al PON”
  • “L’accesso delle paritarie al PON – Fase II”
  • “Il PON e le scuole Fidae – Fase operativa”

La formazione Fidae ha coinvolto 207 scuole e 328 tra docenti e non docenti, per un totale di 80 ore di lezioni frontali.

lo sportello “Pronto FIDAE – S.O.S. Scuola”

Il 1° ottobre 2019, Fidae ha lanciato lo sportello “Pronto FIDAE – S.O.S. Scuola”, un servizio gratuito a disposizione delle scuole iscritte. La sigla S.o.s. sta per Sostegno, opportunità e sviluppo. Ed infatti lo sportello si presenta come uno strumento per accompagnare gli istituti nei processi di cambiamento, scoprire le possibilità che esistono nei bandi pubblici e privati per aumentare le competenze e le risorse alternative a quelle ordinarie, ossia le rette e i contributi.

È possibile contattare lo sportello al numero 06.69880624 e all’indirizzo email prontofidae@fidae.it .

 

Proroga dei termini per la presentazione delle candidature PON 

Termine per la presentazione delle candidature all’interno della piattaforma GPU posticipato alle ore 15:00 di lunedì 28 ottobre 2019

Trasmissione dei piani firmati digitalmente sulla piattaforma SIF2020: a partire dalle ore 08:00 di martedì 29 ottobre 2019 e fino alle ore 15:00 di martedì 5 novembre 2019

Corsi PON 2019: Seminario di formazione FIDAE per la partecipazione al primo Avviso PON aperto alle paritarie

Il MIUR ha lanciato il bando da 50 mln contro la povertà educativa aperto alle paritarie

Ecco il calendario dei nuovi Seminari Fidae di formazione per il Centro-Sud

Vista l’uscita del primo bando aperto alle scuole paritarie “Avviso pubblico per la realizzazione di progetti volti al contrasto del rischio di fallimento formativo precoce e di povertà educativa, nonché per la prevenzione delle situazioni di fragilità nei confronti della capacità attrattiva della criminalità” (si rivolge alle scuole del Centro-Sud, nelle regioni Abruzzo, Molise, Sardegna, Sicilia, Calabria, Campania, Puglia, Basilicata ubicate nelle 292 aree territoriali di esclusione sociale definite nell’allegato 1), Proseguendo nel percorso di accompagnamento delle scuole iniziato nel 2017, la Fidae intende supportare le scuole nell’accesso ai finanziamenti dei Fondi Strutturali Europei a sostegno della qualità dell’istruzione (docenti-studenti).

Questo il calendario dei nuovi corsi che si sono tenuti nel mese di settembre 2019:

16/09/2019 – NAPOLI ore 14.30 – 18.30 – Ist. Figlie di S. Anna – Via Abate Minichini, 25 – 80137

19/09/2019 – PESCARA – ore 14.30 – 18.30 – Ist. Ravasco – Viale Bovio, 358 – 65123

20/09/2019 – CATANIA – ore 14.30 – 18.30 – Ist. San Giuseppe – Via S. Giovanni Battista De La Salle, 7 – 95125

21/09/2019 – PALERMO – ore 9.30 – 13.30 – Ist. Gonzaga – Via Piersanti Mattarella, 38 – 90141

24/09/2019 – BARI – ore 14.30 – 18.30 – Ist. Margherita – Corso Benedetto Croce 267 – 70125

26/09/2019 – CAGLIARI – ore 15.00 – 19.00 – Ist. Maria Ausiliatrice – Via XXVIII Febbraio, 21 – 09131

Il MIUR lancia bando da 50 mln contro la povertà educativa. Per la prima volta istituti paritari potranno accedere ai fondi PON

Cinquanta milioni per il contrasto della dispersione scolastica e della povertà educativa nelle scuole del primo e del secondo ciclo di 292 aree territoriali particolarmente a rischio, individuate nelle Regioni  Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Li mette a disposizione il bando pubblicato oggi dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Si tratta di risorse PON che, per la prima volta, saranno accessibili anche alle scuole paritarie non commerciali. Una novità che prende le mosse dal lavoro avviato nel 2017 dal MIUR per garantire anche alle scuole del sistema paritario di accedere alle risorse europee, concluso di recente con la modifica dell’Accordo di partenariato e del Programma operativo nazionale 2014-2020.

“Intervenire nelle aree a rischio povertà educativa è essenziale per garantire a tutti i nostri ragazzi un vero diritto allo studio – sottolinea il Ministro Marco Bussetti -. Con questo Avviso diamo la priorità a 292 aree, ma andremo avanti con successivi bandi per una copertura quanto più ampia possibile. L’apertura anche alle scuole paritarie dei fondi va poi vista come un traguardo importante: il sistema scolastico nazionale comprende anche questi istituti e dobbiamo garantire ai ragazzi che li frequentano le stesse opportunità. Soprattutto nelle aree dove ci sono maggiori carenze educative”.

L’Avviso mette a disposizione risorse fino a 32.000 euro per ogni istituto, statale o paritario, per potenziare le competenze di base, ma anche le conoscenze digitali e in materia di cittadinanza. Sono previsti anche moduli didattici con il coinvolgimento dei genitori. Sarà possibile attivare oltre 1.500 moduli di 30 ore ciascuno e intervenire in questo modo sulle situazioni potenzialmente più delicate di fallimento formativo precoce e di povertà educativa. Le scuole paritarie verranno accompagnate in questa importante innovazione tramite momenti di formazione in rete e in loco.

Le scuole potranno presentare i progetti esclusivamente on line, all’indirizzo http://www.istruzione.it/pon/ dalle ore 10.00 del 15 settembre 2019 alle ore 15.00 del 21 ottobre 2019.

Le proposte progettuali potranno riguardare il potenziamento delle aree disciplinari di base (Italiano, Matematica, Scienze, Lingue straniere, nuove tecnologie e nuovi linguaggi) e il rafforzamento delle competenze di base: alfabetica funzionale, multilinguistica, STEM (Scienze, Tecnologie, Ingegneria e Matematica), personale e sociale, imprenditoriale, in materia di cittadinanza, in materia di consapevolezza ed espressione culturale.

L’accesso delle paritarie al PON – seminari a livello regionale

Media gallery degli incontri

 

 

Pon e scuole paritarie: il calendario dei primi Seminari nelle regioni del Centro-Sud

Vista l’imminente uscita del primo bando aperto alle scuole paritarie La Fidae incontra le scuole sul territorio per promuovere la partecipazione delle scuole FIDAE ai bandi emanati dal MIUR in attuazione del PON.
A tal fine ha predisposto un primo ciclo di Seminari da 4 ore di lezione frontale ciascuno nelle regioni del Centro Sud, Abruzzo, Molise, Sardegna, Sicilia, Calabria, Campania, Puglia, Basilicata con il seguente calendario:

  • 17/06/2019 dalle ore 14.00 alle ore 18.00 – (Campania)
    Villa Tiberiade Via Prota, 83, 80058 Torre Annunziata NA
  • 18/06/2019 – dalle ore 9.30 alle ore 13.30 – (Campania)
    Ist. Card. Corrado Ursi – Via Annunziata, 30   80139 Napoli
  • 18/06/2019 – dalle ore 15,30 alle ore 19,30 – (Campania)
    Ist. S.Teresa del Bambino Gesù, Via Rafastia, 13 – 84125 Salerno
  • 21/06/2019  dalle ore 15,00 alle ore 19,00 (Sardegna)
    Ist. Monumenti ai Caduti, Via del Redentore, 205 – Monserrato (Ca)
  • 24/06/2019  dalle 14.00 alle ore 18.00 (Abruzzo-Molise)
    Ist. Ravasco – Viale Bovio, 358 – 65123 Pescara
  • 26/06/2019  dalle ore 14 alle ore 18,00 (Sicilia)I
    st. San Giuseppe – Via S. Giovanni Battista De La Salle, 7 – 95125 CATANIA
  • 27/06/2019 dalle 9,30 alle 13,30 (Sicilia)
    Ist. Gonzaga – Via Piersanti Mattarella, 38 – 90141  PALERMO
  • 28/06/2019 dalle ore 14,00 alle ore 18,00 (Puglia-Basilicata)
    Ist. Margherita – Corso Benedetto Croce 267 – 70125 BARI

Per l’iscrizione e maggiori dettagli vi invitiamo a consultare  la pagina dedicata

È in arrivo il primo bando PON aperto alle scuole paritarie

Sarà centrato sul contrasto della dispersione scolastica e sulle regioni del Centro-Sud. È la prima volta che un avviso PON apre alle scuole paritarie. È il traguardo di un percorso molto lungo: l’accesso era previsto già dalla Legge di Stabilità 2017 e ha visto la necessità di una revisione dell’accordo europeo

I PON finalmente aprono anche alle scuole paritarie. Era il novembre 2016 quando il Parlamento, nella legge di stabilità 2017, approvò un emendamento per cui il Programma Operativo Nazionale del Miur finanziato dai Fondi Strutturali Europei, doveva essere aperto anche alle scuole paritarie, comprese – secondo la norma nazionale, la legge 62 del 2000 – nella locuzione “istituzioni scolastiche” in quando parte costitutiva del sistema nazionale di istruzione. Fin dal gennaio 2017 quindi dai PON sono stati accantonati dei fondi per le scuole paritarie, ma per partecipare ai bandi serviva una revisione dall’accordo di partenariato europeo, arrivata nel febbraio 2018. Un anno dopo, finalmente, sembra essere in arrivo il primo avviso pubblico aperto alle scuole paritarie.

A darne notizia è Virginia Kaladich – Presidente Nazionale di FIDAE, una federazione che riunisce quasi 2mila scuole cattoliche primarie e secondarie, con circa 25mila docenti. «Siamo luoghi di lavoro, di istruzione, luoghi con una storia a cui dare dignità nell’oggi». A inizio anno, spiega la presidente Kaladich, con «decreto 36 del 18 gennaio 2019 al MIUR è stato costituito gruppo di lavoro per la parità, un tavolo molto operativo, ci siamo già incontrati quattro volte, con il compito di affrontare tutti i temi connessi alla parità, dal percorso di abilitazione per i docenti che hanno insegnato nelle nostre scuole, ai tempi per i contributi dell’esercizio finanziario, alle risorse che ci vengono date per gli insegnanti di sostegno, 2mila euro all’anno, troppo pochi per garantire a tutte le famiglie una reale possibilità di scelta…», esemplifica. E poi la questione PON: «il 17 aprile, nell’ultimo incontro, ci è stato comunicato che a breve uscirà un primo avviso PON aperto anche alle scuole paritarie, sul tema della dispersione scolastica. È la prima volta per le scuole paritarie. Si rivolgerà solo ad alcune regioni, quelle del Centro-Sud. È un inizio. A noi associazioni è stato chiesto di sostenere le scuole, essendo una prima volta assoluta, ci sarà bisogno di un supporto per essere all’altezza, con una progettazione coerente e dignitosa. Nel 2017 la FIDAE aveva già attivato percorsi di preparazione, avevamo nel cassetto questa formazione di supporto alle scuole in modo coerente e dignitoso».

Notizie più dettagliate sulla tempistica sono attese dall’incontro del 17 maggio. «La Fidae sin dal 2017 ha organizzato incontri e contatti con i referenti del ministero e l’Autorità di gestione del Programma, con l’obiettivo di porre all’attenzione la necessità di allargare alle paritarie la partecipazione ai bandi. Ora che è stato conquistato questo traguardo, non vogliamo mostrarci impreparati: offriamo agli istituti della Federazione un percorso strutturato, formulato in seminari a distanza o in lezioni frontali, e servizi di consulenza personalizzata per la presentazione delle iniziative e la loro rendicontazione», conclude Kaladich.

Fonte | Vita.it

 

L’accesso delle paritarie al PON – Fase II

Vista l’imminente uscita del primo bando aperto alle scuole paritarie (il primo bando PON si rivolgerà alle scuole del Centro-Sud, probabilmente Abruzzo, Molise, Sardegna, Sicilia, Calabria, Campania, Puglia, Basilicata.  Successivamente usciranno anche i bandi per il Centro-Nord), la FIDAE, proseguendo nel percorso di accompagnamento delle scuole iniziato nel 2017, intende supportare le scuole nell’accesso ai finanziamenti dei Fondi Strutturali Europei a sostegno della qualità dell’istruzione (docenti-studenti).

Per le Scuole che vorranno avvalersene presentiamo nel corso del 2019 quattro azioni di accompagnamento e assistenza personalizzata per la progettazione e la presentazione delle iniziative.

 

 

Avvenire – paritarie fuori dal bando PON: è un fatto umiliante Ignorati i passi compiuti insieme

La denuncia della Federazione delle scuole cattoliche: «L’unica certezza è che siamo stati esclusi. È come se i nostri studenti non venissero considerati europei»

«Umiliante». Non usa giri di parole Virgina Kaladich, presidente nazionale della Federazione che riunisce le scuole cattoliche paritarie dalle elementari alle superiori (Fidae), per definire lo stato d’animo dell’associazione dopo la pubblicazione del bando per i fondi strutturali europei del Programma operativo nazionale (PON), che ancora una volta esclude tra i destinatari le scuole paritarie. «Onestamente non si può parlare né di rabbia né di frustrazione, ma soltanto di umiliazione – ribadisce con amarezza la presidente nazionale Fidae – per tanti motivi. Il primo è perché ancora una volta viene disattesa la legge 62/2000, nota con il nome di legge sulla parità scolastica. Il secondo perché sembra che i nostri studenti non siano cittadini italiani ed europei come tutti gli altri». Ma a rendere il tutto ancora più amaro è che questo è il primo bando che esce dopo «una lunga trattativa condotta negli ultimi due anni e che ci aveva portato anche a un passaggio importante e significativo con la sottoscrizione di un accordo con i ministri della Coesione sociale Claudio De Vincenti e dell’Istruzione Valeria Fedeli per modificare le norme applicative dei PON in modo tale da includere anche il sistema paritario, parte integrante del sistema scolastico nazionale italiano». Un accordo che ha ottenuto parere favorevole anche dall’Unione Europea il 10 ottobre 2017, ma «che ancora deve essere ufficialmente recepito».

Ora il bando «sembra ignorare completamente tutti i passaggi compiuti e persino quanto stabilito in legge di Stabilità con l’accantonamento di una quota parte dei fondi del Pon per le scuole paritarie». La burocrazia ministeriale ha completamente ‘dimenticato’ tutti i passi compiuti. Eppure non sono mancati solleciti, richieste, inviti, promemoria in questi mesi «affinché ci fosse un incontro per avviare un tavolo di confronto su questa questione e la sua gestione alla luce delle novità presso il ministero di viale Trastevere» ricorda la presidente della Fidae. Un appuntamento che sembrava imminente «dopo l’incontro con il ministro Fedeli »: era il 20 settembre 2017. Da allora, racconta Virginia Kaladich, è stato uno stillicidio di mail, telefonate e solleciti per riuscire a fissare questo nuovo incontro. «In occasione degli auguri per il nuovo anno, lo scorso 8 gennaio siamo tornati alla carica – ricorda la presidente – e abbiamo ottenuto come data, quella del 26 febbraio scorso». Proprio il lunedì «della nevicata che ha bloccato Roma» e sotto quella coltre bianca è finita anche la possibilità di stabilire una nuova data «fino ad oggi». Cosa accadrà nelle prossime settimane è difficile dirlo. «Il bando sui Pon è uscito – conclude con amarezza la presidente Kaladich – e noi siamo esclusi». Ancora una volta, purtroppo.

Fonte | Avvenire.it

Avvenire: «Fondi Pon, eliminare una grave discriminazione»

La presidente della Fidae Kaladich: «Le nostre scuole sono pronte». 
Missione di De Vincenti a Bruxelles per cambiare l’Accordo con la Commissione europea

Milano. Le scuole paritarie sono pronte a partecipare ai bandi del Miur finanziati con i fondi strutturali europei Pon, non appena sarà modificato l’Accordo di partenariato tra Italia e Commissione Europea. Lo conferma la presidente nazionale della Fidae, Virginia Kaladich, che in queste settimane è stata impegnata in «un’azione corale», con Agidae, Fism e Foe-­Cdo Opere educative, per accelerare i tempi di invio a Bruxelles della richiesta di modifica dell’Accordo. «Siamo in fiduciosa attesa – aggiunge la presidente Fidae – forti della decisione del Parlamento di accantonare i fondi per le nostre scuole con la legge di bilancio. In vista dell’emanazione dei bandi gemelli per assegnare le risorse, le nostre scuole si sono preparate attraverso corsi specifici. Speriamo, insomma, che questa sia davvero la volta buona per eliminare dal nostro ordinamento giuridico un’evidente discriminazione nei confronti delle scuole paritarie. Perché in Italia dal 2000 esiste un sistema scolastico pubblico integrato, ma non c’è ancora una vera parità di trattamento».

Una richiesta di modifica dell’Accordo di partenariato, da inviare alla Commissione di Bruxelles, è stata preparata dai Ministeri dell’Istruzione e della Coesione territoriale. Inoltre, nei giorni scorsi il ministro della Coesione, Claudio De Vincenti, è stato impegnato in una serie di incontri con la Commissione proprio per limare gli ultimi dettagli dell’operazione. Il cui obiettivo è specificare, anche in sede europea, che cosa si intende per “istituzioni scolastiche”. Per l’Europa, infatti, in questo perimetro rientrano soltanto le scuole statali, mentre, come specificato nella richiesta di modifica, la legge 62 del 2000 intende «tutte le istituzioni scolastiche che costituiscono il sistema nazionale dell’istruzione ». Quindi, sia le statali che le paritarie.

Paolo Ferrario

Fonte |
 Avvenire

Pon-Scuola e paritarie, discriminazione lampante che va sanata

Lettera di M. Grazia Colombo, Vicepresidente nazionale Forum delle associazioni familiari, al direttore di Avvenire

Caro direttore, mi permetto di scrivere questa lettera ad “Avvenire” per richiamare con chiarezza all’attenzione della ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli e del ministro per la Coesione Claudio De Vincenti la discriminazione che da anni subiscono i genitori e gli studenti di scuole paritarie. La questione, ormai da tantissimi conosciuta, riguarda i famosi Pon (Programmi operativi nazionali, in questo settennio 2014-20 intitolati “Per la Scuola – competenze e ambienti per l’apprendimento”, finanziati dai Fondi strutturali europei) e i relativi bandi il cui accesso è riservato solo alle scuole statali e non quelle paritarie. Qual è la motivazione istituzionale? Le scuole paritarie italiane che pure appartengono all’unico sistema formativo italiano sono considerate “private” e quindi non hanno diritto di partecipare ai bandi e utilizzare “soldi europei”.

Sorge allora una prima domanda: ma la legge 62/2000 che afferma che le scuole paritarie fanno parte del sistema unico integrato di istruzione – e sono quindi a gestione privata, ma con funzionepubblica – è una legge italiana o no?

Una seconda domanda viene di conseguenza: le scuole paritarie a chi “appartengono”? A quale Ministero? Chi deve spiegare all’Europa che le scuole paritarie sono a gestione privata come la maggior parte delle scuole europee, ma pubbliche e riconosciute totalmente nella loro funzione formativa dal Miur?

Vogliamo dare un’occhiata alla Costituzione Italiana art. 33 a tutti noto per quel «…senza oneri per lo Stato» e ignorato volutamente quando recita: «La legge nel fissare i diritti e gli obblighi delle scuole non statali che chiedono la parità, deve assicurare a esse piena libertà e ai loro alunni un trattamento scolastico equipollente a quello degli alunni di scuole statali». La questione Pon e l’accesso vietato alle scuole paritarie ci indigna tutti, è un “di meno” per tutti perché è una discriminazione pesante che rende un po’ meno credibili le istituzioni che i ministri Fedeli e De Vincenti con serietà rappresentano.

Non parliamo di concessioni ma di diritti acquisiti da rispettare, di giustizia e di democrazia. L’accordo Miur/Europa firmato nel 2014 è illegale in quanto viola la legge 62/2000. Noi associazioni dei genitori e dei docenti di scuola paritaria e statale siamo certi che il percorso giusto sia tracciato e riconoscibile, non ci interessa recriminare su un passato, ma guardare avanti con fiducia certi che la giustizia è una virtù civica che fa crescere tutti noi come cittadini italiani, e come cittadini europei.

Maria Grazia Colombo
Vicepresidente nazionale Forum delle associazioni familiari

 

Condivido, cara vicepresidente Colombo, ragioni, argomentazioni e tono di questa sua lettera inviata a me, ma rivolta con garbo ed efficacia ai ministri che hanno la possibilità di sciogliere il nodo (davvero uno dei più sorprendentemente discriminatori…) che si è aggrovigliato attorno alla quasi incredibile esclusione delle scuole paritarie, che sono parte a pieno titolo del sistema nazionale italiano di istruzione, dallo sviluppo di iniziative Pon. Posso solo augurarmi che la risposta, e il rimedio all’ormai datato errore, sia altrettanto chiara e puntuale.

Marco Tarquinio
direttore di Avvenire

I corsi Fidae su Tuttoscuola: “L’accesso della paritarie al PON Istruzione: investire in innovazione”

L’accesso al Programma operativo Nazionale (PoN) del MIUR è stato accolto con soddisfazione dalle tante scuole pubbliche non statali presenti sul territorio nazionale. un’opportunità che favorirà potenziamento e miglioramento, sia a livello strutturale che qualitativo, anche delle scuole paritarie di ogni ordine e grado. un altro passo avanti verso un’effettiva parità!

In attesa della modifica dell’Accordo di partenariato con l’Europa, la FIDAE, Ente di formazione accreditato presso il MIuR, intende preparare le scuole alla realizzazione di progetti per accedere al piano di interventi, finanziato dai Fondi Strutturali Europei con una durata settennale (2014 al 2020) a sostegno della qualità dell’istruzione (docenti-studenti).

L’organizzazione di corsi, rivolti a dirigenti scolastici e docenti che coordinano progetti speciali e/o si occupano di progettazione, rappresenta un primo intervento conoscitivo delle opportunità offerte dai PON per favorire scelte efficaci e sostenibili in attesa della definizione da parte del MIUR degli aspetti peculiari di gestione di finanziamenti pubblici da parte delle scuole paritarie e delle procedure operative.

Le finalità della formazione sono quelle di conoscere la storia, lo status giuridico, la composizione e le competenze dell’unione Europea; conoscere e approfondire le strategie educative e formative dell’unione inquadrate nel diritto comunitario e Nazionale; comprendere la gestione italiana dei fondi europei nello specifico il PON Istruzione: strategia nazionale, regole generali, articolazioni, contenuti, ambiti di applicazione; conoscere e approfondire l’accesso ai finanziamenti: norme e disposizioni; procedure e gestione operativa; acquisire le competenze di base per individuare, analizzare e selezionare i principali modelli progettuali e gestionali; imparare a interpretare gli Avvisi, a selezionare e a implementare un progetto sostenibile. La docenza è stata affidata a esperti di progettazione, implementazione e gestione di Piani operativi finanziati da Fondi pubblici. Sono previsti interventi di dirigenti ministeriali e scolastici.

Quattro edizioni nel 2017 a Roma in Via della Pigna: 21-22 aprile – 17-18 maggio – 22-23 settembre – 18-19 ottobre. ogni corso sarà di 16 ore di cui 12 ore in presenza e 4 ore a distanza (due ore pre-aula: introduzione alle tematiche trattate e questionario d’ ingresso; due ore post-aula: approfondimento e verifica). Successivamente, appena definite le policy e i processi afferenti alle Scuole Paritarie, la FIDAE proseguirà, per le Scuole che vorranno avvalersene, con un’azione di accompagnamento e assistenza personalizzata per la progettazione e la presentazione delle iniziative.

Tenendo conto che gli assi portanti, della strategia di intervento del PoN per la scuola, sono la qualità degli apprendimenti e l’inclusività della formazione, la FIDAE nazionale è orientata a sostenere le scuole negli ambiti indicati dal MIuR con progetti innovativi.

In modo particolare, si punterà:

  • all’organizzazione di spazi di apprendimento idonei al benessere degli studenti;
  • ad un ampliamento di attività attente a tutti, con azioni di prevenzione del disagio giovanile;
  • ad un’organizzazione di percorsi specifici per l’integrazione degli studenti con svantaggi e/o deficit socioculturali e linguistici;
  • ad un orientamento finalizzato a favorire il massimo sviluppo delle potenzialità e delle attitudini, neutralizzare gli effetti delle disuguaglianze sociali e valorizzare il merito individuale indipendentemente dalla situazione sociale di partenza;
  • ad una promozione di processi di internazionalizzazione della scuola, puntando al potenziamento linguistico e alla partecipazione a programmi europei;
  • a interventi tesi a rafforzare il legame tra formazione e lavoro;
  • ad un’adeguata valorizzazione del personale scolastico, in particolare dei docenti, con un’adeguata formazione e aggiornamento delle competenze;
  • ad un avvio di un appropriato sistema nazionale di valutazione, che consenta di definire obiettivi misurabili della performance e di verificarne il conseguimento, in un’ottica di trasparenza e di rendicontazione sociale;
  • e … non solo!
  • Per informazioni www.fidae.it

Fonte | Tuttoscuola

PREPARIAMOCI AL PON PER LA SCUOLA – Competenze e ambienti di apprendimento – corsi anno 2017

Descrizione Azioni Progetti Fidae Corsi PON 2019 Corsi PON 2017 Archivio iniziative e notizie PON ESTATE 2021Assistenza alle scuole Fidae Webinar Materiali FAQ Bando “supporti didattici” Bando “Apprendimento e socialità” Nell’ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) del Miur, la FIDAE intende preparare le scuole alla realizzazione di progetti per accedere al piano di interventi, finanziato dai Fondi Strutturali Europei [...]