Docete – 2016-2017

Numero 5 – Maggio-Giugno 2017

Verso un nuovo anno di sfide e opportunità

Editoriale del Presidente

Docete, nel solco della tradizione, ha accompagnato, in una veste rinnovata, il dispiegarsi di un anno scolastico con riflessioni, approfondimenti e contributi a carattere pedagogico e didattico. un grazie al gruppo di redazione che con competenza e passione ha seguito la pubblicazione di ogni numero, in modo particolare: a padre Gianni Epifani, Direttore responsabile, a Novella Caterina, coordinatrice scientifico/editoriale, a padre Sebastiano de Boni, rappresentante del consiglio Nazionale FIDAE, a Vincenzo Faccioli Pintozzi, supervisore, e a Giancarlo Olcuire, grafico. Abbiamo chiesto ai lettori, tramite questionario on-line, pareri e proposte che avranno una particolare attenzione nella programmazione redazionale del prossimo anno.

Oltre all’impegno ad interloquire, a vari livelli, perché la libertà di scelta educativa in Italia diventi realtà, tante le opportunità di studio e di formazione che la FIDAE nazionale ha in programma nei prossimi mesi:

• il Seminario del 1° luglio 2017, Profilo e funzione del management delle scuole cattoliche: tra professionalità pedagogica e gestionale, che rifletterà con l’apporto di esperti e consegnerà il documento finale come contributo alle scuole cattoliche in Italia;

• il campus all’Eremo di Bienno dal 12-15 luglio 2017, Quale docente/educatore per i ragazzi di oggi?, che ha l’intento di offrire, a quanti vorranno, un documento condiviso, una sorta di “Vademecum del docente/educatore del terzo millennio”;

• i corsi in preparazione ai PON continuano, con ampia partecipazione ed interesse: delle sei edizioni programmate, le ultime si realizzeranno nei prossimi mesi di settembre e ottobre;

• il congresso Nazionale, dal 20 al 24 novembre 2017, sul tema Quale scuola per il terzo millennio.

E… tante altre in cantiere! DUC IN ALTUM!

Virginia Kaladich
Presidente Fidae

Numero 4 – Marzo-Aprile 2017

Una formazione continua per sostenere il progetto educativo della scuola cattolica

Editoriale del Presidente

Il Consiglio Nazionale FIDAE, in quest’anno, ha scelto come impegno prioritario quello di offrire ai docenti, ai dirigenti e a quanti operano nella scuola opportunità formative per un costante aggiornamento.

Scelta supportata dalla convinzione che, per migliorare l’apprendimento e la crescita globale dei ragazzi a noi affidati, dobbiamo investire in un piano di miglioramento, tenuto conto anche dello specifico progetto educativo della scuola cattolica.

Innanzitutto, una formazione che sia di sostegno nel nostro compito educativo, attenta alla crescita dei ragazzi soprattutto educandoli alla vera libertà, perché, come afferma benedetto XVI, “il rapporto educativo è anzitutto l’incontro di due libertà e l’educazione ben riuscita è formazione al retto uso della libertà”.

Tante altre attenzioni nel progettare i moduli formativi, tra queste ne evidenzio solo alcune che ritengo fondamentali:

  • qualità dell’agire educativo di quanti operano nella scuola;
  • relazioni positive per favorire un clima di benessere;
  • apprendimento significativo ed efficace;
  • attività didattiche innovative e stimolanti;
  • organizzazione intelligente degli spazi di apprendimento.

La FIDAE ha pensato ad una formazione che non può prevedere solo iniziative, ma soprattutto percorsi di aggiornamento costanti. Sia a livello nazionale che a livello regionale.

La modalità scelta è quella laboratoriale utile al confronto e allo scambio tra quanti operano quotidianamente nella scuola. Pensiamo che sia vincente!

Duc in Altum!

Virginia Kaladich
Presidente Fidae

Numero 3 – Gennaio-Febbraio 2017

Il sostegno del Papa alla Fidae, stimolo per un rinnovato impegno

Editoriale del Presidente

 

Ricche e intense le giornate vissute a Roma dal trenta novembre al due dicembre 2016 sul tema “Scuola: una comunità emotivamente intelligente”. Tante le emozioni artistiche, associative, ecclesiali, educative e conviviali. Mercoledì 30 novembre il momento più toccante: i presenti all’Udienza generale sono stati incoraggiati da Papa Francesco ad approfondire e andare avanti nella missione che caratterizza la scuola paritaria cattolica. La rappresentanza FIDAE, nel salutare il Santo Padre, ha evidenziato come ancora manchi una piena scelta educativa. La risposta è stata anche qui incoraggiante: «Ma lo devono pur capire! Voi andate avanti!». Più tardi, in sede, è stata benedetta e inaugurata la sala dedicata al benemerito Antonio Perrone dei Padri Scolopi, per molti anni alla guida della nostra associazione. Subito dopo, il primo momento culturale: la mostra “Caravaggio: le tenebre e la luce. La rivelazione della Grazia tra pittura e musica” curata dall’esperto in Arte sacra Francis Contessotto e dal maestro concertatore Giovanni Mirabile.

Nei due giorni successivi, all’Augustinianum, il Convegno e l’Assemblea nazionale caratterizzati da una nuova e più agile impostazione: interventi brevi ma intensi e quattordici workshop. Questi approfondimenti hanno proposto una didattica coraggiosa, attenta ai cambiamenti, per un apprendimento e cace e funzionale. Bella la presenza degli studenti; significative le benemerenze a scuole secolari e a persone che si sono distinte nel servizio alla scuola cattolica; intensa la conclusione con la celebrazione dell’Eucaristia, presieduta da mons. Crociata. Questi ci ha invitato a essere testimoni che «rinnovano ogni giorno l’esperienza della fiducia e della speranza nel Dio della vita e nella vita di Dio, l’emozione originaria di sapersi da lui guardati, amati, salvati». Duc in Altum.

Virginia Kaladich
Presidente Fidae

Numero 2 – Novembre-Dicembre 2016

La scuola paritaria, vero strumento per la crescita integrale

Editoriale del Presidente

 

Un nuovo numero di Docete che ci arriva tra le mani mentre stiamo celebrando alcuni eventi importanti: udienza con Papa Francesco, inaugurazione Sala Padre Antonio M. Perrone, Convegno e Assemblea annuale.

Innanzitutto un grazie ai Padri Scolopi, Congregazione di appartenenza di P. Perrone, che hanno saputo offrire, con dedizione e competenza, nel corso degli anni, un grande contributo non solo alla FIDAE, ma anche alla scuola e alla società. Per questo abbiamo chiesto alla Comunità educante dell’Istituto Calasanzio di Frascati di parlarci dei quattrocento anni che li ha visti in prima fila nella scuola intesa «come preparazione a vivere bene la vita; l’istruzione aperta a tutti come strumento di progresso sociale e civile».

Un impegno, quello della scuola, che deve trovare una giusta interazione con la famiglia, questo il contributo offerto da Ombretta Zanon.

Crediamo fortemente nel ruolo della scuola per la crescita integrale dei nostri ragazzi e gli esigui mezzi finanziari non devono demotivarci, ecco perché, anche in questo numero, presentiamo esperienze di finanziamenti per le paritarie. Abbiamo dato spazio alla presentazione del progetto Erasmus che vede la FIDAE nazionale pienamente coinvolta.

Non potevano mancare spunti di studio-riflessione in ambito normativo per quanto riguarda le visite ispettive e l’abilitazione dei docenti, a proporceli saranno gian Antonio Lucca ed Emanuele Montemarano.

Le varie rubriche, anche in questo numero, ci offrono stimoli utili per riflessioni da proporre a genitori, docenti, studenti… Ogni suggerimento e contributo può aiutarci ad avere sempre più uno sguardo attento a rendere la scuola paritaria cattolica pienamente inserita nel sistema pubblico di istruzione. Duc in altum!

Virginia Kaladich
Presidente Fidae

Numero 1 – Ottobre-Novembre 2016

Ripartiamo per migliorare senza abbassare la guardia

Editoriale del Presidente

 

Docete riparte per accompagnarci con riflessioni, approfondimenti a carattere pedagogico e didattico.
Lo scenario che caratterizza quest’anno scolastico, appena avviato, è di particolare difficoltà per le nostre scuole, ma questo non deve farci abbassare la guardia, anzi deve stimolarci a fornire un servizio sempre più qualificato.

La Chiesa italiana, in questo decennio dedicato all’educazione, ci ricorda: “La scuola cattolica assolverà al suo importante compito nella misura che la sua proposta formativa continuerà a realizzarsi come proposta di qualità, in grado di onorare per intero la sua specificità” (Commissione Episcopale per l’educazione cattolica, la scuola e l’università – nota pastorale La scuola cattolica risorsa educativa della Chiesa locale per la società n. 37).

È in questa direzione che la F.I.D.A.E. nazionale sta continuando a camminare con tante novità:

• istituzione di un tavolo con i Presidenti di tutte le Associazioni rappresentative le scuole cattoliche con un confronto co- stante con alcuni parlamentari;

• la nuova veste grafica ed editoriale di Docete che avete tra le mani;

• l’organizzazione del convegno, con alcune importanti novità consultabili sul sito dell’evento eventi.fidae.net;

• la messa in rete del sito in veste rinnovata (www.fidae.it);

• i Laboratori FIDAE che saranno presentati all’Augustinianum negli appuntamenti di inizio dicembre

e… tante altre in cantiere!

Intanto, al nuovo gruppo di redazione auguriamo buon lavoro!

DUC IN ALTUM!

Virginia Kaladich
Presidente Fidae