Docete – 2019-2020

Docete numero 20 – Maggio – Giugno 2020

#vogliamofarescuola

Editoriale di Virginia Kaladich
Presidente Fidae

 

Per la scuola, dopo l’emergenza Covid-19, non possiamo utilizzare il verbo ripartire, ma quello di continuare perché la scuola, lavorando con una modalità nuova, non si è fermata! E in questa situazione, appare con grande chiarezza che non possiamo continuare a fare scuola da soli.

per guardare avanti insieme bisogna sapersi ascoltare, dialogare e saper individuare strade da percorrere in sinergia con i genitori, i docenti, gli studenti, le istituzioni…

per questo, la FIDAE ha lanciato la campagna #vogliamofarescuola, un’iniziativa per approfondimenti e proposte su contenuti, spazi e tempi, con il supporto di massimi esperti nell’ambito antropologico cristiano, pedagogico, didattico, economico, urbanistico e sanitario. Tutto, per garantire, in una situazione nuova, il benessere delle bambine, dei bambini, dei ragazzi, dei giovani, di cui continueremo a prenderci cura.

L’iniziativa coinvolge anche genitori, docenti, personale amministrativo, tutti coloro che, anche in fase di emergenza, hanno permesso alla trasmissione del sapere di andare avanti e tutti quelli che hanno tenuto vivo il futuro del nostro paese.

La campagna ha trovato già tante manifestazioni di interesse da parte di Scuole, Istituzioni, Associazioni, Enti, fondazioni, Im- prese.

Tutti insieme per sostenere il sistema pubblico scolastico: sta- tale e paritario, perché la posta in gioco è grandissima: il futuro delle nuove generazioni.

https://www.fidae.it/vogliamofarescuola/

 

Duc in altum!

Virginia Kaladich
Presidente Fidae

Docete numero 19 – Marzo – Aprile 2020

La scuola ai tempi del coronavirus… secondo lei

Editoriale di Virginia Kaladich
Presidente Fidae

 

In pochi giorni, in Italia, ci siamo ritrovati nel tempo del coronavirus che fino a qualche ora prima pensavamo lontanissimo. È davvero inquietante pensare alla velocità, all’irruenza con cui si è infiltrato nella nostra quotidianità e l’ha modificata!

Il Consiglio nazionale della FIDAE, tempestivamente, è stato convocato in modalità online e ha manifestato la ferma volontà di fare la propria parte per il sistema scolastico nazionale e per accompagnare gli studenti e le famiglie degli istituti associati in questo momento difficile.

Già dallo scorso 23 febbraio tante nostre scuole, coinvolte nella sospensione delle attività didattiche in presenza, hanno attivato delle opportunità online, che hanno riscosso apprezzamenti da parte di studenti e professori. naturalmente si può e si deve fare di più, ma sono sicura che momenti come questi possano rappresentare un’occasione per mettersi alla prova e tirare fuori il meglio. Impegniamoci ad offrire possibilità diversificate affinché i nostri studenti continuino, anche se in modo virtuale, a rimanere in contatto con i compagni e i docenti.

Cerchiamo di vivere questa nuova “ordinarietà” senza affanni, infondiamo serenità e, se i tempi ci costringono a rallentare i nostri ritmi, trasformiamo il “limite” in opportunità.

La FIDAE è disponibile con un servizio di supporto, di accompagnamento e anche per trovare nuove modalità di risposta ad una situazione così complessa.

Sul sito dell’associazione, www.fidae.it, è presente la sezione con le nuove FAQ sul coronavirus e la sezione delle buone pratiche con una parte dedicata alle lezioni a distanza.

Duc in altum!

Virginia Kaladich
Presidente Fidae

Docete numero 18 – Gennaio – Febbraio 2020

L’AGENDA 2020

Editoriale del Presidente

 

È un anno ricco di anniversari e avvenimenti, questo 2020. L’anno si apre con un nuovo Ministro a cui vanno i nostri auguri di buon lavoro, anche per un proficuo dialogo con le scuole paritarie.

Si conclude il decennio dedicato dalla Conferenza Episcopale Italiana all’educazione con gli orientamenti 2010-2020: Educare alla vita buona del Vangelo. Alla scuola ricordavano “il compito di trasmettere il patrimonio culturale elaborato nel passato, aiutare a leggere il presente, far acquisire le competenze per costruire il futuro, concorrere, mediante lo studio e la formazione di una coscienza critica, alla formazione del cittadino e alla crescita del senso del bene comune”.

Sarà importante chiedersi quali percorsi sono stati intrapresi per il raggiungimento di questi obiettivi. La riflessione che Docete propone sul Profilo in uscita dello studente della scuola cattolica può essere una buona occasione per capire a che punto siamo e quali prospettive proporre all’attenzione delle nostre scuole.

Il prossimo dieci marzo, la Legge 62 sulla Parità compirà vent’anni. Dopo quattro lustri, però, in Italia ancora non è garantita ai genitori la libertà di scelta educativa per i loro figli. La FIDAE auspica che su questo tema ci sia un vero lavoro di rete insieme a tutte le realtà rappresentative delle scuole cattoliche e di ispirazione cristiana.

Il 14 maggio, papa Francesco ci invita a Roma per “ricostruire il patto educativo globale”. La FIDAE sta organizzando occasioni di riflessioni per individuare percorsi possibili.
Infine, il 5 dicembre, la FIDAE spegnerà settantacinque candeline! Ci saranno occasioni per rileggersi e lanciare nuove prospettive.
Duc in altum!

Virginia Kaladich
Presidente Fidae

Docete numero 17 – Novembre – Dicembre 2019

UN NUOVO ANNO CON LA FIDAE

Editoriale del Presidente

 

La Fidae continua a essere vicina a ogni scuola proponendo opportunità formative e informative su aspetti importanti e qualificanti per mantenere alto il livello dell’offerta, tenendo conto dei cambiamenti sociali e scolastici in atto. e continua a impegnarsi per garantire ai ragazzi occasioni preziose di riflessione, incontro, crescita educativa.

È questo quello che è accaduto nel mese che si sta concludendo, in cui energie e passione sono stati finalizzati per assicurare la partecipazione di 2.500 ragazzi al primo incontro internazionale legato al progetto IO POSSO. Tanti gli eventi connessi su cui la Fidae è stata coinvolta: dalla Cerimonia inaugurale in Campidoglio, all’incontro in aula paolo VI con il Santo Padre.

anche dicembre sarà un mese ricco di impegni. a Roma, dal 4 al 6, si svolgeranno gli eventi Fidae 2019. nell’Assemblea affronteremo il tema Non fate male a uno solo di questi piccoli, illustreremo le Linee guida della Conferenza Episcopale Italiana per la protezione dei minori e le sfide per la scuola cattolica e promuoveremo, con BiCe (Bureaux International Catholique de l’Enfance), la costruzione di una Policy per la protezione dei minori.

Continueranno, poi, i lavori congressuali sul tema I linguaggi delle nuove generazioni, con particolare attenzione al valore pedagogico del linguaggio digitale e dei social.

daremo anche una prima rendicontazione dei primi due mesi di attività dello sportello di consulenza e assistenza Pronto FIDAE S.O.S. Scuola.

e… tant’altro in cantiere!

Duc in altum!

Virginia Kaladich
Presidente Fidae

Docete numero 16 – Settembre – Ottobre 2019

FINCHÉ C’È SCUOLA C’È SPERANZA

Editoriale del Presidente

 

Docete riparte! auguriamo buon lavoro allo staff redazionale: Gianni Epifani, Novella Caterina, Simone Chiappetta, Sebastiano De Boni e Giancarlo Olcuire.
all’inizio di un nuovo anno scolastico tante sono le attese, i desideri, le speranze, i sogni. Mi auguro che il desiderio di sognare e sperare in grande per i nostri studenti sia sempre vivo e creativo. Perché una vita senza desideri, senza sogni, senza speranza è triste, è povera! Noi educatori lo dobbiamo ai giovani che ci sono affidati. Dobbiamo trasmettere entusiasmo, far sognare, avere speranza, sti- molare a una ricerca della vera libertà.

auguro a quanti operano nelle scuole di essere donne e uomini di speranza!

In questo cammino, la FIDAE continua a essere vicina a ogni scuola proponendo opportunità formative e informative su aspetti importanti e qualificanti per mantenere alto il livello delle nostre scuole, tenendo conto dei cambiamenti sociali e scolastici.

Quest’anno in particolare, oltre a portare avanti le progettualità Io posso! – che dal 26 al 30 novembre vedrà quattromila ragazzi coinvolti in un incontro internazionale con il Santo Padre –, si segnala la novità dello sportello di consulenza e assistenza, che offre:

• assistenza nell’accesso, gestione e rendicontazione di finanziamenti regionali, nazionali e comunitari, compresi i progetti PON Scuola;

• sensibilizzazione e assistenza nella raccolta fondi da persone fisiche, società commerciali ed enti non profit;

• supporto e assistenza nell’accesso, gestione e rendicontazione di finanziamenti dei fondi paritetici interprofessionali per la formazione continua.

Non resta allora che augurare a tutti buon anno scolastico.

Duc in altum!

Virginia Kaladich
Presidente Fidae