PNRR – AVVISO STEM Indicazioni su procedure avvio attività e richiesta di anticipazione – WEBINAR GIOVEDÌ 4 APRILE

29 Marzo 2024

VAI AL VIDEO E ALLE SLIDE


L’Unità di Missione PNRR del MIM, in relazione alle attività di cui all’Avviso STEM, invita gli Enti gestori delle scuole paritarie non commerciali capofila, che hanno già ricevuto gli accordi di concessione firmati dal Direttore dell’Unità di missione per il PNRR, a effettuare tempestivamente gli adempimenti di avvio dei progetti. Sulla piattaforma “Futura PNRR – Gestione progetti”, nello spazio presente nella sezione “Documenti per l’avvio” sulla homepage dell’area “Gestione”, sono scaricabili i modelli di documenti che seguono, inclusa una guida alla compilazione:

1) inserimento e trasmissione dei dati sulla apposita sezione denominata “Gestione dati contabili” disponibile sulla homepage di accesso della piattaforma “Futura PNRR – Gestione progetti”, qualora non già in precedenza compilata; in tale sezione il legale rappresentante di ciascun ente gestore della scuola paritaria non commerciale capofila è tenuto a comunicare i dati relativi al conto sul quale accreditare le quote di finanziamento secondo le modalità stabilite e il/i soggetto/i delegato/i ad operarvi. Tale dichiarazione, che deve essere firmata digitalmente dal legale rappresentante, è obbligatoria al fine dell’erogazione delle risorse;

2) caricamento della dichiarazione di assenza del doppio finanziamento, firmata digitalmente dal legale rappresentante dell’ente gestore, secondo lo schema dell’allegato A;

3) caricamento dello schema di garanzia fideiussoria, secondo lo schema dell’allegato B, completa di dichiarazione del fideiussore firmatario, attestante l’identità, la qualifica e i poteri di rappresentanza del firmatario della garanzia medesima. Come è noto, la FIDAE ha concordato con Janua Broker condizioni di polizza molto favorevoli per i soci FIDAE e CdO-Opere educative che, però, sono in fase di aggiornamento, perché i requisiti richiesti dal MIM sono diversi da quelli ipotizzati (erano quelli applicati ai finanziamenti PON). Quanto prima saranno comunicate le condizioni definitive;

4) caricamento della dichiarazione sul titolare effettivo dell’ente gestore, firmata digitalmente, secondo lo schema degli allegati C o D;

5) caricamento della/e dichiarazione/i di assenza del conflitto di interessi del/i titolare/i effettivo/i, firmata digitalmente dal titolare effettivo, secondo lo schema dell’allegato E;

6) caricamento della richiesta di erogazione dell’anticipazione per un importo pari al 50% della quota ammessa a finanziamento, firmata digitalmente dal legale rappresentante, secondo lo schema dell’allegato F.

In relazione alla tempistica degli adempimenticompletato il caricamento dei documenti è necessario procedere con l’inoltro. Successivamente all’inoltro, è possibile effettuare l’inserimento della data di effettiva assunzione nel bilancio dell’ente gestore del finanziamento concesso, sulla base di apposito atto, prima di accedere alle successive sezioni relative all’attuazione.

Il cronoprogramma attuativo da rispettare è il seguente:

Nella Nota del MIM si evidenzia che il tempestivo svolgimento degli adempimenti sopra richiamati è condizione essenziale per le successive fasi di controllo, di inserimento dei dati contabili nell’anagrafe dei beneficiari gestita dal Ministero dell’economia e delle finanze e di erogazione delle quote di acconto. In ogni caso si richiede che tali operazioni siano concluse entro la data del 30 aprile 2024.